news

Da Pachino a New York

New York la città che non dorme mai, come canta Frank Sinatra siciliano di origine, rappresenta il sogno di tanti e la città delle mille idee e opportunità. Pachino è nota anche nella grande mela

Salmone in salsa di pistacchio

Difficoltà Costo
Categoria:  Secondi piatti  - 

Ingredienti

Per 4 persone

Ricetta

  • 4 fetta(e) Salmone da 200gr ciascuna
  • 50 grammi Burro o margarina
  • 2 Cipolle
  • 6 cucchiaio(i) Brodo per pesce
  • 1 foglia(e) Alloro
  • 1 Limone (succo)
  • 1 pizzico(chi) Sale
  • 1 pizzico(chi) Pepe bianco

Salsa

  • 1 Panino raffermo
  • 3 cucchiaio(i) Latte
  • 125 grammi Pistacchi spellati
  • 1 spicchio(i) Aglio
  • 2 cucchiaio(i) Acqua
  • 1 pizzico(chi) Noce moscata
  • 1 pizzico(chi) Sale
  • 2 cucchiaio(i) Aceto
  • 2 cucchiaio(i) Olio extra vergine di oliva
  • 1 pizzico(chi) Zucchero
  • 1 Tuorlo
  • 2 cucchiaio(i) Panna da cucina
  • 1 manciata(e) Prezzemolo

Istruzioni: Salmone in salsa di pistacchio

  1. Passate le fette di salmone per pochi secondi sotto l'acqua corrente, asciugatele ed inumiditele con succo di limone, salate e pepate.
  2. Sbucciate le cipolle e affettatele finemente. Fate sciogliere il burro o la margarina in una pirofila e riponete dentro le cipolle lasciandole dorare per 5 minuti.
  3. Adagiate poi sulle cipolle il salmone e inumiditelo col brodo. Unite l'alloro e fate cuocere il tutto per 15 minuti a fuoco moderato.
  4. Per la salsa, invece, eliminate la crosta del panino, mettetelo in una scodella, copritelo con il latte e lasciatelo ammorbidire.
  5. Mettete i pistacchi con l'aglio sbucciato nel frullatore fino a ottenere un composto molto fino.
  6. Strizzate il panino ammorbidito e mescolatelo in una terrina con il frullato di pistacchi.
  7. Aggiungete la noce moscata, una buona presa di sale, l'aceto, l'olio, lo zucchero ed il tuorlo con la panna, dopo averli precedentemente frullati in una tazza.
  8. Togliete la foglia d'alloro dalla casseruola, versate sul pesce la salsa. Fate gratinare per 10 minuti a 240° in forno.
    A fine della cottura servite guarnendo il tutto con ciuffetti di prezzemolo.
  9. Si consiglia di abbinare al piatto un vino bianco Chardonnay Quattro Venti Feudo Ramaddini da servire fresco.


    Ricetta gentilmente concessa da www.valledelletna.it

Select Language

Italian Arabic Chinese (Traditional) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Sponsor

 

popstrap.com