news

Da Pachino a New York

New York la città che non dorme mai, come canta Frank Sinatra siciliano di origine, rappresenta il sogno di tanti e la città delle mille idee e opportunità. Pachino è nota anche nella grande mela

Il Tonno Rosso

La specie del Tonno Rosso è diffusa in tutte le acque subtropicali della Terra, specialmente nel Mediterraneo occidentale, nelle acque costiere atlantiche europee e nordamericane, nelle acque dell'Africa meridionale, in tutta l'America meridionale, acque dell'Australia meridionale e della Nuova Zelanda, nonché nord del Giappone e coste pacifiche del Canada.

Abita le acque pelagiche e costiere, spingendosi a volte nelle lagune salmastre. Può raggiungere la profondità di 9800 metri. Ha corpo possente, dorso e ventre arcuato, peduncolo caudale affusolato e provvisto di 9 pinnette simmetriche su dorso e ventre. Il dorso è nero-azzurro, la corazza è azzurro-bianca e i fianchi e il ventre sono grigi con macchie argentee che si riuniscono in fasce: la prima pinna dorsale e l'anale sono rosa-carnicine, le false pinne sono giallo zolfo orlate di nero.

Comportamento
I tonni passano da una fase erratica, durante la quale si muovono in piccoli gruppi poco densi, in compagnia di altri tonni della stessa taglia, per poi riunirsi, in gruppi più fitti, durante la fase gregaria, che coincide con l'inizio della stagione riproduttiva. In questo momento i tonni migrano verso le aree di riproduzione in banchi numerosi. Nuotano velocemente e possono raggiungere velocità prossime agli 80 km/h, insidiano principalmente le sardelle e i calamari, ma sono a loro volta insidiati dai Marlin blue e dai pescecani, mentre vivono in buona armonia con i pesci spada.

Riproduzione
I tonni si avvicinano alle coste per deporre le uova; negli esemplari catturati nel mese di maggio si trovano circa 6 chili di uova il cui numero è di parecchie centinaia di migliaia. Le femmine depositano le uova nelle acque limpide e calde del sottocosta e dopo che il maschio le ha fecondate con il suo seme, queste si depositano nella sabbia chiara del fondale e là rimangono: in luglio nascono i primi tonni, che dopo pochi giorni pesano già quasi mezz'etto; in agosto essi raggiungono un peso di 120 gr e nell'ottobre si avvicinano al chilo.

In Cucina
In inglese è chiamato bluefin tuna, la sua carne è molto ricercata in special modo per preparare il Sashimi. Data la scarsità della materia prima ed il suo prezzo , solo poche aziende artigianali usano le carni del Bluefin per la conserva sott' olio tradizionale. Spesso viene sostituito con specie congeneri come il tonno pinna gialla, con caratteristiche nutrizionali simili.
Conservazione In seguito alla sovrapesca cui è stato soggetto nel Mediterraneo (ma anche in altri mari) gli stock si sono vistosamente ridotti.

 

 

Select Language

Italian Arabic Chinese (Traditional) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Sponsor

 

popstrap.com