• Palazzo di Villadorata
    Palazzo di Villadorata

    Panoramica della piazzetta con il Palazzo di Villadorata sulla destra

  • Baine
    Baine

    Antichi contenitori in terracotta usati per la salamoia delle olive

  • Finocchietto selvatico
    Finocchietto selvatico

    Ciuffi di semi di finocchietto selvatico in essiccazione al sole

  • Fiore di Ibiscus
    Fiore di Ibiscus

    Particolare di uno splendido esemplare di fiore di ibiscus di colore rosso intenso

  • Magazzino Merci
    Magazzino Merci

    Resti del magazzino merci della stazione ferroviaria di Marzamemi

  • Strada in ciottoli
    Strada in ciottoli

    La restaurata Via De Pretis a Pachino, realizzata in ciottoli per il passaggio dei vecchi carretti siciliani

  • Il faro
    Il faro

    Il faro e l'edificio presenti sull'Isola delle Correnti, il punto più a sud d'Europa

  • Scorzette d'arancia
    Scorzette d'arancia

    Scorzette candite di arance naturali di Sicilia

  • Barca
    Barca

    Piccola barca in legno ormeggiata al porto

  • Spiaggia Calamosche
    Spiaggia Calamosche

    Panoramica della famosa spiaggia di Calamosche immersa nella natura incontaminata

  • Pantano Vendicari
    Pantano Vendicari

    Area acquitrinosa utilizzata anticamente come salina, oggi meta di uccelli migratori

  • Le tamerici
    Le tamerici

    Alberi diffusi nelle aree marine, al tramonto assumono un aspetto magico

news

Da Pachino a New York

New York la città che non dorme mai, come canta Frank Sinatra siciliano di origine, rappresenta il sogno di tanti e la città delle mille idee e opportunità. Pachino è nota anche nella grande mela

Da Pachino a New York

New York la città che non dorme mai, come canta Frank Sinatra siciliano di origine, rappresenta il sogno di tanti e la città delle mille idee e opportunità. Pachino è nota anche nella grande mela

Leggi tutto...

Turismo straniero in crescita in Sicilia nel 2020

Secondo le previsioni dell’agenzia Ovation Travel Group’s preparate per la rivista americana Forbes (magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura, economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle), la Sicilia si collocherà al secondo posto nella classifica delle migliori destinazioni al mondo per il 2020 e la prima tra le destinazioni europee. La lista è stata realizzata sulla base delle vendite e delle aspirazioni dei turisti americani.

Secondo il report dell'Ufficio Nazionale di Viaggi e Turismo le preferenze ricadono sempre di più all'estero tanto che i viaggi verso queste mete sono aumentati del 6% nel 2018 con un record di 93 milioni di viaggiatori in un anno. Sembrerebbe proprio però che la nostra Sicilia sia una delle destinazioni preferite dagli americani tanto da aggiudicarsi un ambitissimo secondo posto.

In Europa, stando sempre al giudizio della rivista americana, la Sicilia sarebbe la migliore destinazione in assoluto, prima ancora della Douro Valley in Portogallo, di Dubrovnik in Croatia e di Kotor in Montenegro. Tra le altre destinazioni segnalate da Forbes invece troviamo Cape Town in Sud Africa, la Patagonia di Argentina, Kigali in Ruanda, il Deserto di Atacama o Chiang Mai in Thailandia.

L’Isola viene prediletta perché ha un patrimonio unico al mondo ed è proprietaria di alcuni dei siti turistici più notevoli sulla Terra, tra cui il capoluogo Palermo, ad Agrigento la leggendaria Valle dei Templi avvolta dalla vegetazione mediterranea, dove i resti di sette templi dorici si trovano in una cornice mozzafiato di mandorli ed ulivi.

Leggi tutto...

Turismo Enogastronomico

Se state programmando una vacanza in Sicilia dovete considerare che si tratta della più grande isola del Mediterraneo, è quasi un continente che merita tutto di essere visitato.

Per scoprire e godere le innumerevoli bellezze della Sicilia Orientale é consigliabile soggiornare per almeno una settimana, magari approfittando delle offerte di voli low cost con destinazione l' Aeroporto Internazionale Fontanarossa di Catania o il più piccolo ma recente Aeroporto di Comiso (Ragusa). Da questi infatti é raggiungibile circa il 60% delle attrazioni della Sicilia in meno di due ore d’auto e buona parte anche con treno e bus.

Una emozionante modalità per entrare in simbiosi con i luoghi, la cultura e le tradizioni è senza dubbio il turismo enogastronomico. E’ una tipologia di turismo che si integra perfettamente con le risorse offerte dal territorio contribuendone ad una più approfondita “conoscenza” e ad una maggiore “presa di coscienza”.
Il turismo enogastronomico in Sicilia sud orientale è particolarmente sviluppato ed apprezzato dagli amanti delle tradizioni culinarie, grazie all’ampia varietà dei prodotti tipici locali e alle numerose ricette tipiche che con gusto e sapienza valorizzano le tipicità, gli odori e i sapori unici nel loro genere. Si possono intraprendere 2 itinerari diversi, uno in provincia di Siracusa e uno in provincia di Ragusa.

Leggi tutto...

Cultura e Archeologia

Nel 1971, in conseguenza di scavi clandestini, fu identificata una villa di età romana tardo imperiale a pochi chilometri da Pachino nel territorio di Noto sulla sponda destra del fiume Tellaro; da cui ha preso il nome. Essa si trova su una bassa sopraelevazione del suolo, al di sotto di una masseria di età sette-ottocentesca. Il difficile e lungo lavoro di esplorazione protrattosi per più di un ventennio, ha restituito il corpo centrale del complesso antico, organizzato intorno a un peristilio di circa 20 metri di lato, circondato da ambienti abitativi localizzati sui lati di nord e di sud, mentre nei lati est ed ovest la costruzione della masseria ha quasi totalmente distrutto (ovest) o gravemente danneggiato (est) le strutture murarie antiche.
Sul lato di sud esse sono ridotte alle fondazioni ma è stato possibile identificare nel punto centrale del suo sviluppo un ambiente absidato con un tratto del portico antistante pavimentato a mosaico policromo a motivi geometrici.

Sul lato di nord tre ambienti conservano in parte le strutture perimetrali di spiccato e i pavimenti in mosaico. Il portico antistante conservato per circa 15 metri di lunghezza per m 3,70 di larghezza presenta un pavimento a mosaico con eleganti festoni di alloro formanti medaglioni circolari che delimitano ottagoni a lati curvi. Notevoli la naturalezza della composizione e la varietà della policromia.

Leggi tutto...

A spasso per il Barocco

Tra tutti gli Itinerari Turistici in Sicilia è ideale per scoprire i gioielli del tardo Barocco siciliano, la bellezza del mare e della natura, nonché gli antichi sapori culinari.
Partenza dalla bellissima Ortigia ricchissima di monumenti, tra cui spiccano il Duomo, la Fonte Aretusa, Il Tempio di Apollo testimonianza delle varie epoche storiche attraversate dalla città. A seguito, dopo un’immersione nella Natura più selvaggia presso le gole di Cavagrande del Cassibile, passando attraverso Avola Antica e il suo famoso “Nero”, arriviamo a Noto, capitale del Barocco, è protetta dall'Unesco in quanto patrimonio dell'umanità. Da lì, dopo una sosta sulle bellissime spiaggie della Riserva Naturale di Vendicari, immancabile sarà una piccola pausa a Pachino per le sue deliziose granite ai gusti di Sicilia e per il suo borgo marinaro Marzamemi, noto per la lavorazione del tonno rosso di Sicilia. Una puntata a Portopalo di Capo Passero ed alla sua antica tonnara, fino al punto più meridionale dell’isola situato al di sotto del parallelo di Tunisi (Isola delle Correnti). Rotta verso Ispica, piccolo comune settecentesco e medievale, potrete recarvi nel Parco Archeologico della Forza nella Cava Ispica, oltre ai resti di un castello medievale, potrete ammirare insediamenti rupestri risalenti a ben 4000 anni fa che offrono un fantastico spettacolo archeologico e naturalistico.

Leggi tutto...

Altri articoli...

  1. Benvenuti al Sud

Select Language

Italian Arabic Chinese (Traditional) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Sponsor

 

popstrap.com