• Palazzo di Villadorata
    Palazzo di Villadorata

    Panoramica della piazzetta con il Palazzo di Villadorata sulla destra

  • Baine
    Baine

    Antichi contenitori in terracotta usati per la salamoia delle olive

  • Finocchietto selvatico
    Finocchietto selvatico

    Ciuffi di semi di finocchietto selvatico in essiccazione al sole

  • Fiore di Ibiscus
    Fiore di Ibiscus

    Particolare di uno splendido esemplare di fiore di ibiscus di colore rosso intenso

  • Magazzino Merci
    Magazzino Merci

    Resti del magazzino merci della stazione ferroviaria di Marzamemi

  • Strada in ciottoli
    Strada in ciottoli

    La restaurata Via De Pretis a Pachino, realizzata in ciottoli per il passaggio dei vecchi carretti siciliani

  • Il faro
    Il faro

    Il faro e l'edificio presenti sull'Isola delle Correnti, il punto più a sud d'Europa

  • Scorzette d'arancia
    Scorzette d'arancia

    Scorzette candite di arance naturali di Sicilia

  • Barca
    Barca

    Piccola barca in legno ormeggiata al porto

  • Spiaggia Calamosche
    Spiaggia Calamosche

    Panoramica della famosa spiaggia di Calamosche immersa nella natura incontaminata

  • Pantano Vendicari
    Pantano Vendicari

    Area acquitrinosa utilizzata anticamente come salina, oggi meta di uccelli migratori

  • Le tamerici
    Le tamerici

    Alberi diffusi nelle aree marine, al tramonto assumono un aspetto magico

news

Da Pachino a New York

New York la città che non dorme mai, come canta Frank Sinatra siciliano di origine, rappresenta il sogno di tanti e la città delle mille idee e opportunità. Pachino è nota anche nella grande mela

Carota Novella di Ispica IGP

La carota novella di Ispica IGP appartiene al gruppo della carota rossa semilunga nantese, nelle varietà Exelso, Dordogne, Nancò, Concerto, Romance, Naval, Chambor e Selene. Nel 2006 ha ottenuto una protezione provvisoria nazionale e successivamente si è presentata istanza alla Commissione europea per il riconoscimento dell'IGP.

Il 7 gennaio 2011 entra ufficialmente in vigore il regolamento che introduce la carota novella di Ispica nel registro ufficiale europeo dei prodotti ad Indicazione Geografica Protetta (IGP). Le origini documentate della Carota Novella di Ispica risalgono agli anni ‘50, la sua coltivazione si è progressivamente allargata anche grazie al grande successo commerciale riscontrato sui mercati nazionali ed esteri, dovuto principalmente alle caratteristiche uniche.


Caratteristiche
Ha la forma cilindro-conica, assenza di radichette secondarie e radice apicale, aspetto lucido dell’epidermide, assenza di fessurazione del fittone; calibro minimo 15 millimetri e 50 grammi di peso e massimo 40 millimetri e 150 grammi di peso. Colore arancio intenso, fusto verde, polpa tenera, consistente e croccante; cuore poco fibroso; aroma erbaceo e fruttato.
E'unica per la precocità di maturazione, la croccantezza, il profumo, il colore ed il sapore, la ricchezza di carotene e glucosio; tutti tratti distintivi legati alla presenza del sole, oltre che alle caratteristiche dei terreni dell'area di produzione. La particolare combinazione di fattori pedoclimatici e produttivi nell’area delimitata dal disciplinare di produzione, conferisce al prodotto le note caratteristiche organolettiche. Le temperature invernali elevate e le ore di luce solare, in particolare, sono quelle che favoriscono una colorazione più intensa, una conformazione più regolare e un’ottimizzazione dei contenuti in zuccheri, vitamine e sali minerali.
La “Carota Novella di Ispica” raggiunge la maturazione commerciale già alla fine di Febbraio (20 febbraio), da cui “Novella”, ed è in commercio fino agli inizi di Giugno (15 giugno). Si delinea così un prodotto novello, tipico siciliano, che si lega totalmente al territorio di produzione.


Zona di produzione

E’ tra le province di Ragusa, Siracusa, Catania e Caltanissetta, nell’estrema punta sud-orientale della Sicilia, che cresce la Carota Novella di Ispica Igp, in un’area che, storicamente, ha fondato la propria economia ed il proprio sistema produttivo sull’agricoltura. Ispica, insieme con Pachino e Pozzallo è, infatti, tra le città più assolate d’Italia e, non a caso, tutti e tre i comuni rientrano tra quelli nei quali è coltivata la Carota Novella.


Informazioni nutrizionali

E’ ricca di beta carotene (vitamina A) e di altre vitamine del gruppo B, PP, D ed E, ha una forte azione antiossidante che contrasta i radicali liberi, regola i livelli di colesterolo, aumenta le difese dell’organismo, previene l’invecchiamento. Per tale motivo è un vegetale importante per quanti abbisognano di un apporto vitaminico come bambini, adulti, anziani. Ha un alto contenuto di falcarinolo (un composto anti-cancro) e affinchè questa preziosa sostanza non si disperda in cottura, è consigliabile cucinare le carote intere e non tagliate a pezzi.

Il marchio della Carota Novella di Ispica IGP è garantito dall'organismo di controllo, il Consorzio di Tutela IGP Carota Novella di Ispica, nato nel 2010 e riunisce 12 produttori che rappresentano oltre il 50 per cento dei produttori delle zone interessate alla coltivazione.

Select Language

Italian Arabic Chinese (Traditional) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Sponsor

 

popstrap.com