• La vecchia tonnara
    La vecchia tonnara

    I resti della vecchia tonnara di Vendicari, all'interno dell'oasi faunistica protetta

  • La piazzetta
    La piazzetta

    La caratteristica piazzetta Regina Margherita a Marzamemi

  • La Chiesa Madre
    La Chiesa Madre

    Particolare della Chiesa Madre di Pachino

  • Mare cristallino
    Mare cristallino

    Il mare cristallino, color cobalto di Punta delle Formiche

  • L'uva
    L'uva

    La vendemmia delle nostre migliori uve dà origine al famoso Nero d' Avola

  • La mela cotogna
    La mela cotogna

    Un frutto di nicchia ottimo per preparazione di marmellate

  • I limoni
    I limoni

    Color giallo oro, profumo di zagara fresco e persistente del femminiello di Siracusa

  • Casette dei pescatori
    Casette dei pescatori

    Le ex casette dei pescatori alla Balata di Marzamemi

  • I fortini
    I fortini

    I fortini di difesa militare risalenti alla seconda guerra mondiale

  • Pesce fresco
    Pesce fresco

    Il pesce fresco pescato giornalmente nelle nostre acque

  • Linguine ai gamberi
    Linguine ai gamberi

    Con i prodotti di prima scelta della nostra terra e del nostro mare si ottengono dei piatti prelibati

  • Il tramonto
    Il tramonto

    Un tipico tramonto in contrada Costa dell' Ambra, con la vecchia torretta americana sullo sfondo

news

Turismo Enogastronomico

Se state programmando una vacanza in Sicilia dovete considerare che si tratta della più grande isola del Mediterraneo, è quasi un continente che merita tutto di essere visitato.

Ficodindia

La pianta fiorisce in primavera e i ficudinnii, di qualità diversa, bianchi, sanguigni, cularussi, muscareddi e panitteri maturano da agosto a settembre. I frutti sono succosi e nutrienti perché ricchi di fruttosio e, in passato, costituivano il cibo quotidiano di molte persone che non potevano permettersi altro.

Si raccoglievano al mattino per essere più freschi e perché le spine, ammorbidite dalla rugiada, erano meno pericolose; venivano mangiati soprattutto a colazione.
Ppi cogghiri (per raccogliere) i frutti più alti tuttora ci si aiuta con una canna alla cui estremità è legato u cuoppu (sorta di contenitore di latta). I bastarduna costituiscono una qualità più pregiata che si ottiene scutulannu (bacchiando), tradizionalmente per Sant'Antuninu cioè nella prima quindicina di giugno, la prima fioritura e facendo sì che la pianta porti a maturazione la seconda, che avviene in autunno con frutti più grossi e più duri e quindi più commerciabili.
Si conservano a lungo se si ha l'accortezza di raccoglierli con un po' di pala e con la buccia integra e di disporli a un suolu (a uno strato) in mezzo alla paglia in un luogo fresco. La caratteristica malformazione, che a volte fa crescere il frutto del ficodindia dentro la pala, costituisce a palidda che, nei tempi antichi, si conservava, appesa ad un chiodo attaccato sulla parete esterna della casa, ppe picciriddi (per i bambini). Ccu li ficudinnii ( con i fichidindia) quando sono ben maturi si preparano u masticutti e u vinicuottu.

Vini e Olio EVO Bio da gustare

No headlines available for the moment

Select Language

Italian Arabic Chinese (Traditional) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Sponsor

 

ranktrackr.net