• I Lolli
    I Lolli

    Tradizionale pasta fatta in casa che si prepara per il Natale

  • Il giardino degli aranci
    Il giardino degli aranci

    Un trionfo di colori verde e arancio, provate a immaginarne il sapore...

  • La Natività
    La Natività

    La capanna e la nascita di Gesù nel Presepe

  • Il Ciliegino di Pachino
    Il Ciliegino di Pachino

    Il tipico e famoso pomodoro di Pachino IGP

  • Le Concerie
    Le Concerie

    Tiepido tramonto riflesso sulla roccia calcarea di contrada Concerie

  • Il finocchio marino
    Il finocchio marino

    Nasce nelle zone sassose vicine al mare, si mangia crudo, oppure cotto;
    ha un gusto aromatico e gradevole

  • Isolotto Brancati
    Isolotto Brancati

    Isola di proprietà del chirurgo Raffaele Brancati che vi fece edificare una colorata casetta nel 1935

  • Operation Husky
    Operation Husky

    Monumento celebrativo del 70° anniversario dello sbarco in Sicilia

  • Museo Rudinì
    Museo Rudinì

    In allestimento, all'interno del vecchio palmento Rudinì

  • Il presepe
    Il presepe

    La magia dell'antica tradizione del presepe

  • La stella di Natale
    La stella di Natale

    La pianta simbolo delle festività natalizie

  • La gargolla
    La gargolla

    Parte terminale dello scarico dei canali di gronda ornata con figure animalesche, fantastiche
    o mostruose

news

Da Pachino a New York

New York la città che non dorme mai, come canta Frank Sinatra siciliano di origine, rappresenta il sogno di tanti e la città delle mille idee e opportunità. Pachino è nota anche nella grande mela

Mulino ad acqua Cavallo d'Ispica

Il Mulino ad acqua “Cavallo d’Ispica”, originale gioiello dell’arte contadina del XVIII secolo, sorge nella parte nord della valle archeologica di Cava d’Ispica, a pochi chilometri dal Barocco ibleo di Modica, città natale del poeta Quasimodo e famosa per il rinomato cioccolato.

L’antico Mulino, grazie alla dedizione costante tramandata per quattro generazioni dalla famiglia Cerruto e agli ambienti perfettamente conservati, costituisce oggi una irrinunciabile testimonianza di una civiltà contadina ormai estinta, che rivive tra le mura di questo sito, meta ogni anno di migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo, di gruppi scolastici e viaggi studio.
Il visitatore potrà ammirare le testimonianze di un’arte secolare fatta di utensili e oggetti quotidiani e intraprendere così un percorso che tra maestose volte, fascinose cascate e antiche macine, si dispiega nella storia.

Il settecentesco Mulino, alimentato fino a qualche decennio fa dalla sorgente naturale del torrente Busaidone tramite un chilometrico canale d’acqua scavato nella roccia, era uno dei tanti mulini ad acqua della vallata e della Contea di Modica, producendo farina fino al 1956.
Oggi, unica testimonianza rimasta integra su tutto il territorio, si presenta al visitatore perfettamente funzionante, alimentato da un circuito d’acqua che percorre in parte il corso originale del canale.
Il visitatore potrà così ammirare il meccanismo di funzionamento ed in particolar modo il canale dell’acqua che riempie un recipiente d’accumulo conico in pietra di 11 metri d’altezza, prospiciente al Mulino, la ruota a palette, nella camera dell’acqua, progettata in stile arabo, alimentata dall’estremità inferiore del recipiente d’accumulo e motore stesso del Mulino e infine la stanza della molitura, caratterizzata da maestose volte e da antiche macine.
Annessa al Mulino, ancora oggi si può visitare la “casa del mugnaio” costituita da una grotta adibita a dimora, con attigui stalla e fienile, anch’essi ricavati in grotte, ambienti che proiettano il visitatore indietro nel tempo per scoprire uno stile di vita affascinante e ormai scomparso.

La visita al Mulino ad acqua-Museo è possibile tutti i giorni dell’anno. Per i visitatori è prevista la visita con l’ausilio di guide locali in lingua italiana oppure mediante guide audio nelle lingue inglese, francese e tedesca. In entrambi i casi il visitatore viene guidato attraverso un percorso tematico che si sviluppa in due tempi: il Museo e il Mulino.
Il Museo comprende le grotte e gli ambienti vari ricchi di corredi e utensili dell’epoca, che ricostruiscono perfettamente la vita contadina e domestica della famiglia dei mugnai.
Il Mulino, invece, unisce alla conoscenza dell’ingegnosità e dell’arte contadina il fascino e la suggestività dei luoghi.

Per Informazioni e contatti
Mulino ad Acqua - Museo "Cavallo d'Ispica"
via Cava Ispica, 89
Modica (Ragusa)
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sito web: www.cavallodispica.it


Select Language

Italian Arabic Chinese (Traditional) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Sponsor

 

popstrap.com