• I Lolli
    I Lolli

    Tradizionale pasta fatta in casa che si prepara per il Natale

  • Il giardino degli aranci
    Il giardino degli aranci

    Un trionfo di colori verde e arancio, provate a immaginarne il sapore...

  • La Natività
    La Natività

    La capanna e la nascita di Gesù nel Presepe

  • Il Ciliegino di Pachino
    Il Ciliegino di Pachino

    Il tipico e famoso pomodoro di Pachino IGP

  • Le Concerie
    Le Concerie

    Tiepido tramonto riflesso sulla roccia calcarea di contrada Concerie

  • Il finocchio marino
    Il finocchio marino

    Nasce nelle zone sassose vicine al mare, si mangia crudo, oppure cotto;
    ha un gusto aromatico e gradevole

  • Isolotto Brancati
    Isolotto Brancati

    Isola di proprietà del chirurgo Raffaele Brancati che vi fece edificare una colorata casetta nel 1935

  • Operation Husky
    Operation Husky

    Monumento celebrativo del 70° anniversario dello sbarco in Sicilia

  • Museo Rudinì
    Museo Rudinì

    In allestimento, all'interno del vecchio palmento Rudinì

  • Il presepe
    Il presepe

    La magia dell'antica tradizione del presepe

  • La stella di Natale
    La stella di Natale

    La pianta simbolo delle festività natalizie

  • La gargolla
    La gargolla

    Parte terminale dello scarico dei canali di gronda ornata con figure animalesche, fantastiche
    o mostruose

news

A spasso per il Barocco

Tra tutti gli Itinerari Turistici in Sicilia è ideale per scoprire i gioielli del tardo Barocco siciliano, la bellezza del mare e della natura, nonché gli antichi sapori culinari.

Marzamemi - Il Palazzo di Villadorata

Il Palazzo dei Principi di Villadorata (Principi di Noto e Signori di Marzamemi, imparentati con i Nicolaci di Villadorata di Noto) è situato sul lato ovest della Piazza Regina Margherita. Costruito intorno al '700 era la dimora del Principe. Proprio di fronte e anche ai lati del palazzo, sorgono le casette dei pescatori.

Il principe utilizzava la terrazza del suo ampio palazzo per controllare i suoi operai affinchè essi badassero alle sue consegne. Villadorata rappresentava il luogo centrale di ritrovo dei pescatori dopo la lunga giornata di lavoro, e proprio per questo motivo, il principe decise di far costruire la piazza Regina Margherita. Esso presenta una semplice facciata in pietra locale, sulla quale è posta una Lapide in memoria dei Caduti della guerra.
L'entrata è caratterizzata da un bel portone di legno. Sulla parte superiore possiamo notare una specie di grondaie in pietra terminanti ciascuno con un mascherone in pietra raffigurante volti umani (quelli integri); essi servivano per far defluire l'acqua piovana verso l'esterno. Più sopra vi è una piccola torre - terrazzino, sulla quale erano posti dei cannoni utilizzati per allontanare le navi dei pirati da Marzamemi. Col tempo questa torretta è stata adibita a terrazzino, sul quale i Principi vi passavano le loro serate estive. Questa torre è decorata da pinnacoli simili ad un ananas e da vari bassorilievi piuttosto eleganti che raffigurano raffinati motivi geometrici.
L'interno è povero di opere d'arte (poichè sono state saccheggiate nella II guerra Mondiale) ma comunque vi si possono ammirare ancora la stanza del Principe, che funge d'accesso al terrazzino sopraelencato. Inoltre vi è anche un bel cortile interno. Accanto al palazzo, vi è un magazzino utilizzato anticamente dai pescatori, chiamato "Camperia". Dentro vi sono esposti antichi arnesi utilizzati per la pesca del tonno (uncini, reti, arpioni per issare i tonni) e alcuni barconi utilizzati dai tonnaroti per trasportare il tonno sulla terraferma (i cosiddetti "Scieri"). Infine vi è una piccola stanzetta dove avvenivano le registrazioni del pescato venduto. Molti locali di questo palazzo sono stati adibiti per ospitare mostre d'arte pittorica contemporanea.

HPIM5461.JPGHPIM5459.JPG57763493.jpgpalazzo_villadorata.jpgHPIM5460.JPGHPIM3829.jpg

Select Language

Italian Arabic Chinese (Traditional) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Sponsor

 

popstrap.com