• Il Ciliegino di Pachino
    Il Ciliegino di Pachino

    Dolce, piccolo e gustoso Ciliegino di Pachino IGP

  • Cassateddi ri Pasqua
    Cassateddi ri Pasqua

    Cassatine dolci alla ricotta tipiche di Pasqua

  • Gigli di mare
    Gigli di mare

    Pianta spontanea che cresce sulla sabbia

  • La Pace
    La Pace

    Suggestiva rappresentazione della Pasqua

  • Lavorazione del pesce
    Lavorazione del pesce

    Latte di acciughe salate in maturazione

  • Muretto a secco
    Muretto a secco

    Caratteristico muretto in pietra senza uso di cemento

  • Le nespole
    Le nespole

    Il primo frutto che ci regala la primavera

  • U panaru
    U panaru

    Contenitore fatto a mano con canne e rami d'ulivo

  • Il papiro
    Il papiro

    La pianta originaria dell'Egitto, che cresce anche nel siracusano

  • La stazione di Marzamemi
    La stazione di Marzamemi

    Resti della stazione FS utilizzata per carico/scarico del vino

  • Tramonto al mare
    Tramonto al mare

    Il mare, il sole e il ricordo della Torretta

  • Vendicari
    Vendicari

    Casetta e panorama

news

Turismo Enogastronomico

Se state programmando una vacanza in Sicilia dovete considerare che si tratta della più grande isola del Mediterraneo, è quasi un continente che merita tutto di essere visitato.

Isola delle Correnti

L' Isola delle Correnti (dal latino "Currentium insula") è una piccola isola rocciosa dalla forma rotondeggiante, estesa per circa 10.000 mq con l'altezza massima sul livello del mare di mt. 4, e collegata alla terraferma da una sottile striscia di roccia, un caratteristico braccio artificiale più volte distrutto dalle onde impetuose (attualmente il piccolo collegamento ha uno squarcio di 15 metri ed è profondo nei momenti d'alta marea un metro circa).

E' il luogo ideale per tutti gli amanti del surf d'onda e del windsurf. Lo splendido mare e le immense e bellissime spiagge della zona richiamano ogni anno grandi quantità di turisti.
Sull' isola sorgono alcune casette abbandonate, mentre il nucleo abitativo centrale (dove decenni fa alloggiava il farista con la famiglia), di forma rettangolare con sul davanti un ampio spiazzo, è anch'esso in fase di decadimento, essendo da anni in disuso.
L' isolotto è perennemente battuto dalle onde del mare, quasi sempre in tumulto.
Sul posto cresce poca flora, ma vi abbondano piantine di porro selvatico, capperi ed altri arbusti tipici della macchia mediterranea. Da qualche anno inoltre l'isola e una striscia di terraferma sono state utilizzate dalla facoltà di scienze, sezione biologia dell'Università di Catania, per esperimenti su alcune specie di insetti che qui si riproducono.
Nel Novembre 1987 poi l'isolotto stesso, insieme ad una larga fascia di terraferma per una estensione di ha 63,625 è stata inclusa nel piano regolatore dei parchi e riserve naturali, per la presenza di vegetazione costiera con biocenosi alofile e psammofile relitte, tipiche della costa meridionale della Sicilia. Albergano pure ricci, conigli selvatici, oltre a varie specie di gabbiani come gli albatros. Da qui passano nel periodo del flusso migratorio degli uccelli acquatici dal Nord Africa alle coste siciliane, e nascondendosi dietro le alte dune sabbiose, si può osservare il loro migrare.

Con i suoi 36° 38' 33" di latitudine nord e 15° 5' 19" di longitudine est, l' Isola delle Correnti è la punta più meridionale della Sicilia, dell'Italia e dell'Europa: l'Isola è il Sud, Tunisi e già settentrione.
La temperatura è piuttosto elevata nel periodo estivo (si possono anche superare i 37° all'ombra), mentre tende a scendere nei periodi invernali, ma raramente o quasi mai sotto i 5°.

Select Language

Italian Arabic Chinese (Traditional) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Sponsor

 

ranktrackr.net