• I Lolli
    I Lolli

    Tradizionale pasta fatta in casa che si prepara per il Natale

  • Il giardino degli aranci
    Il giardino degli aranci

    Un trionfo di colori verde e arancio, provate a immaginarne il sapore...

  • La Natività
    La Natività

    La capanna e la nascita di Gesù nel Presepe

  • Il Ciliegino di Pachino
    Il Ciliegino di Pachino

    Il tipico e famoso pomodoro di Pachino IGP

  • Le Concerie
    Le Concerie

    Tiepido tramonto riflesso sulla roccia calcarea di contrada Concerie

  • Il finocchio marino
    Il finocchio marino

    Nasce nelle zone sassose vicine al mare, si mangia crudo, oppure cotto;
    ha un gusto aromatico e gradevole

  • Isolotto Brancati
    Isolotto Brancati

    Isola di proprietà del chirurgo Raffaele Brancati che vi fece edificare una colorata casetta nel 1935

  • Operation Husky
    Operation Husky

    Monumento celebrativo del 70° anniversario dello sbarco in Sicilia

  • Museo Rudinì
    Museo Rudinì

    In allestimento, all'interno del vecchio palmento Rudinì

  • Il presepe
    Il presepe

    La magia dell'antica tradizione del presepe

  • La stella di Natale
    La stella di Natale

    La pianta simbolo delle festività natalizie

  • La gargolla
    La gargolla

    Parte terminale dello scarico dei canali di gronda ornata con figure animalesche, fantastiche
    o mostruose

news

Da Pachino a New York

New York la città che non dorme mai, come canta Frank Sinatra siciliano di origine, rappresenta il sogno di tanti e la città delle mille idee e opportunità. Pachino è nota anche nella grande mela

Turismo Enogastronomico

Se state programmando una vacanza in Sicilia dovete considerare che si tratta della più grande isola del Mediterraneo, è quasi un continente che merita tutto di essere visitato.

Per scoprire e godere le innumerevoli bellezze della Sicilia Orientale é consigliabile soggiornare per almeno una settimana, magari approfittando delle offerte di voli low cost con destinazione l' Aeroporto Internazionale Fontanarossa di Catania o il più piccolo ma recente Aeroporto di Comiso (Ragusa). Da questi infatti é raggiungibile circa il 60% delle attrazioni della Sicilia in meno di due ore d’auto e buona parte anche con treno e bus.

Una emozionante modalità per entrare in simbiosi con i luoghi, la cultura e le tradizioni è senza dubbio il turismo enogastronomico. E’ una tipologia di turismo che si integra perfettamente con le risorse offerte dal territorio contribuendone ad una più approfondita “conoscenza” e ad una maggiore “presa di coscienza”.
Il turismo enogastronomico in Sicilia sud orientale è particolarmente sviluppato ed apprezzato dagli amanti delle tradizioni culinarie, grazie all’ampia varietà dei prodotti tipici locali e alle numerose ricette tipiche che con gusto e sapienza valorizzano le tipicità, gli odori e i sapori unici nel loro genere. Si possono intraprendere 2 itinerari diversi, uno in provincia di Siracusa e uno in provincia di Ragusa.

Tour enogastronomico in provincia di Siracusa
Si può iniziare il tour enogastronomico proprio partendo da Catania assaporando i profumi di zagara degli agrumeti di arance rosse di Sicilia IGP e dei limoneti del femminello siracusano che costeggiano le strade in direzione Siracusa, la vastità dei campi di terra rossiccia(ricca di minerali ferrosi) dove si coltiva la patata novella di Siracusa, per passare ai mandorleti di Avola, i vigneti del Val di Noto e le serricolture di pomodori e ortaggi a Pachino; senza dimenticare le antiche tonnare di Vendicari e Portopalo e gli stabilimenti di prodotti ittici di Marzamemi.
Il tutto intervallato da una sosta per gustare una rinfrescante granita alla mandorla da Puccia, e a pranzo magari un bel pezzo di pane di casa appena sfornato condito con olio, origano, sale, pomodorini secchi. Tante sono le prelibatezze tra cui:
- il miele ibleo di carrubo e timo dal gusto unico, il risultato di una millenaria tradizione tramandatasi dagli apicoltori degli Iblei ed, in particolare, quelli di Sortino (città del miele per eccellenza). Già decantato da Virgilio, Ovidio e Teocrito, il miele ibleo è oggi tra le risorse tipiche del territorio che gode dell’apprezzamento di quanti lo degustano.
- il nero d'avola, un vitigno dalle antiche origini, risalenti al periodo Greco. Vino rosso dalla particolare corposità e robustezza, frammiste ad una elegante raffinatezza e dal retrogusto di frutta secca, si è guadagnato appieno il riconoscimento dei maggiori esperti del settore. E’ molto apprezzato ed è esportato in ogni parte del mondo. L'eloro doc anch’esso d’epoca greca, i cui vigneti si trovano nel territorio più meridionale della Sicilia (Noto, Pachino, Portopalo e dintorni). Due tipologie sono particolarmente pregiate: il rosso-rubino, dal profumo e dal gusto intensi, ed il rosato, più delicato e dal gusto fruttato
- la mandorla di avola, è un pregiato frutto dal gusto molto intenso ed unico, utilizzato nella pasticceria siciliana per ottenere prodotti di altissima qualità: biscotti, granite, torroni ecc. Grazie all’elegante forma schiacciata ed appuntita, viene anche usata per la produzione dei pregevoli confetti apprezzati non solamente in Italia.
- i prodotti ittici a base di tonno del mediterraneo, pesce spada, pesce azzurro prodotti artigianalmente a Marzamemi, nello stabilimento della ditta Adelfio.

Tour enogastronomico in provincia di Ragusa
Spostandosi per le strade della provincia di Ragusa si notano i caratteristici muretti a secco che delimitano le proprietà e gli appezzamenti di terra, le mucche modicane e le pecore al pascolo, i secolari uliveti e alberi di carrubo, che emanano il loro inconfondibile profumo. Giunti a Modica si potranno provare le ricette e i piatti della tradizione magistralmente preparati dall'Osteria dei Sapori Perduti del sig. Carmelo. Anche qui tante sono le prelibatezze tra cui:
- il cesaruolo di Vittoria DOCG, vino di colore rosso, le cui origini risalgono ai primi del ‘600 quando Vittoria  Colonna Henriquez, fondatrice della città di Vittoria, sostenne gli abitanti nella coltivazione dei vigneti. Il vino è prodotto non solo a Vittoria, ma anche  ad Acate, Chiaramente, Comiso e Santa Croce Camerina. Il deciso colore, l’odore del fruttato e il gusto morbido ed intenso rendono il Cesaruolo un vino di pregio unico e di carattere internazionale.
- l' olio extra vergine di oliva dei monti iblei, un pregevole prodotto degli uliveti coltivati in provincia di Siracusa, in particolare nelle zone montuose, ma diffusi anche nei centri costieri.  Frutto dalla tradizione millenaria, oggi è tutelato dal consorzio DOP Monti Iblei per preservarne le eccellenti qualità organolettiche; prodotto e trattato in loco, senza subire alcun processo industriale, l’olio mantiene vivo l’odore delle olive ed, al gusto, presenta il giusto equilibrio tra l’amaro ed il piccante. A Rosolini si può visitare il Museo dell'Olio della Azienda Agrobiologica Nobile e provare e assaggiare un olio extra vergine di oliva di qualità, profumi e gusto eccellenti.
- il ragusano dop, il formaggio per eccellenza, leggermente piccante e dal gusto intenso, frutto della magistrale lavorazione di quel latte cremoso prodotto dalle mucche allevate in aperta campagna.
- la carota novella di ispica dall’intenso profumo e gusto e dalle ricche proprietà vitaminiche.
- il cioccolato di modica lavorato a freddo e senza l’aggiunta di sostanze che non siano spezie o aromi naturali, che è possibile degustare presso il punto vendita o il laboratorio artigianale di produzione dell' Antica Dolceria Rizza a Modica, dove è anche possibile effettuare visite guidate per visionare e conoscere il processo di produzione e le tecniche di lavorazione che utilizzano i metodi di una volta.

Select Language

Italian Arabic Chinese (Traditional) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Sponsor

 

ranktrackr.net