• Palazzo di Villadorata
    Palazzo di Villadorata

    Panoramica della piazzetta con il Palazzo di Villadorata sulla destra

  • Baine
    Baine

    Antichi contenitori in terracotta usati per la salamoia delle olive

  • Finocchietto selvatico
    Finocchietto selvatico

    Ciuffi di semi di finocchietto selvatico in essiccazione al sole

  • Fiore di Ibiscus
    Fiore di Ibiscus

    Particolare di uno splendido esemplare di fiore di ibiscus di colore rosso intenso

  • Magazzino Merci
    Magazzino Merci

    Resti del magazzino merci della stazione ferroviaria di Marzamemi

  • Strada in ciottoli
    Strada in ciottoli

    La restaurata Via De Pretis a Pachino, realizzata in ciottoli per il passaggio dei vecchi carretti siciliani

  • Il faro
    Il faro

    Il faro e l'edificio presenti sull'Isola delle Correnti, il punto più a sud d'Europa

  • Scorzette d'arancia
    Scorzette d'arancia

    Scorzette candite di arance naturali di Sicilia

  • Barca
    Barca

    Piccola barca in legno ormeggiata al porto

  • Spiaggia Calamosche
    Spiaggia Calamosche

    Panoramica della famosa spiaggia di Calamosche immersa nella natura incontaminata

  • Pantano Vendicari
    Pantano Vendicari

    Area acquitrinosa utilizzata anticamente come salina, oggi meta di uccelli migratori

  • Le tamerici
    Le tamerici

    Alberi diffusi nelle aree marine, al tramonto assumono un aspetto magico

news

Da Pachino a New York

New York la città che non dorme mai, come canta Frank Sinatra siciliano di origine, rappresenta il sogno di tanti e la città delle mille idee e opportunità. Pachino è nota anche nella grande mela

Il Venditore di Origano

Il venditore di origano è una figura ormai scomparsa, egli girava per le strade di paese con la sua vespa e si faceva riconoscere urlando con voce roca ovviamente in dialetto "arìgunu, agghiu arìgunu", e spargeva nell'aria un profumo unico.

Qualche venditore si può trovare ai giorni nostri "A Fera", ossia alla fiera quindicinale del giovedì. L’Origano Siciliano (Origanum heracleoticum) è una pianta spontanea che cresce in grandi cespugli nelle distese prative e soleggiate delle isole siciliane. La raccolta avviene durante la fioritura, durante la quale le cime degli steli si colorano di piccoli fiori di colore rosa: le foglie giovani, dalla forma ovale e appuntita, vengono poste a essiccare all’ombra in appositi essiccatoi. Una volta secco, l’Origano Siciliano viene commercializzato sminuzzato in vasetti per proteggerlo dall’umidità e conservarne intatto l’intenso aroma. La spezia conferisce un profumo del tutto particolare a tante specialità isolane: dal pesto pantesco al pane condito, dal coniglio arrosto alle insalate di verdura, ma rientra anche nella preparazione di marinate per il pesce alla griglia, zuppe, sughi per la pasta, verdure cotte e carni alla brace.

Per la preparazione dei mazzetti di origano si usa raccogliere il profumato origano selvatico. Ogni raccoglitore di origano conosce dei posti di cui conserva gelosamente il segreto, dove la pianta nasce spontaneamente e dove si reca ogni anno per effettuare la sua raccolta, nella quantità necessaria a soddisfare il bisogno della famiglia o della vendita.
In seguito l’origano deve essere essiccato al sole per circa 5 giorni prima di legare gli steli della pianta con uno spago (spesso di ginestra o di altro tipo di erba secca) per creare i mazzetti di origano da vendere.

Select Language

Italian Arabic Chinese (Traditional) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Sponsor

 

popstrap.com